Gli ulivi secolari di Masseria Il Frantoio

Gli ulivi secolari di Masseria Il Frantoio

Scritto da: admin Pubblicato In: Blog Data di Creazione: 2016-07-14 Hits: 626 Commento: 0
Nel verde delle campagne pugliesi che circondano la città di Ostuni, tra splendidi paesaggi e ulivi millenari, sorge Masseria Il Frantoio. Un'antica masseria pugliese risalente al 1500, che grazie all’iniziativa di Armando e Rosalba Balestrazzi è stata convertita in un’esclusiva dimora turistica volta a valorizzare le bellezze del territorio e l’importanza dei prodotti pugliesi.

La Masseria Il Frantoio ha puntato tutto sulle ricchezze dei prodotti locali e i frutti della terra, con una cucina a km 0 e diverse iniziative per preservare gli imponenti alberi d’ulivo che la circondano, da sempre patrimonio inestimabile e simbolo per eccellenza del territorio Pugliese. La vera storia della masseria ha avuto inizio 25 anni fa quando i Balestrazzi decisero di rinnovare quest'antica dimora per dare vita ad un luogo magico in cui la tradizione si unisce alla modernità. All'epoca intorno agli ulivi millenari della tenuta non vi era ancora nessuna protezione, così che venne loro l’idea originale di avviare uno dei tanti progetti per la difesa e promozione del territorio.
 


All'interno di questa masseria di Ostuni è possibile adottare un ulivo secolare, ricevendo in cambio un certificato di adozione dell'albero e 30 litri di olio ricavato dai suoi stessi frutti. Lo stesso olio d’oliva che ogni giorno viene proposto nelle ricette esclusive del ristorante Il Frantoio e che ora con Made in Masseria potrete degustare direttamente a casa vostra.

Olio extravergine d’oliva: protagonista indiscusso delle tavole pugliesi

Se un tempo in questa tenuta erano presenti principalmente gli ulivi secolari della famiglia dell'ogliarola salentina, ad oggi l'assortimento di olive si è ampliato notevolmente e conta ben 15 tipologie di olive differenti. Le numerose varietà presenti sono sicuramente un elemento di distinzione qui al Frantoio: alcune perfette per essere servite a tavola come aperitivo, altre particolarmente adatte alla spremitura. È proprio a partire da quest’ultime che ha avuto inizio la produzione di 4 differenti qualità di olio extravergine d’oliva biologico.

Distese di ulivi coltivati secondo le tecniche tradizionali

Un'azienda agricola di 72 ettari di uliveti che dal 2004 ha deciso di convertirsi alla coltivazione biologica, adoperando le tecniche di potatura tipiche di questa regione. Gli alberi sono pesantemente alleggeriti dalle loro ramificazioni più estese e il ciclo di produzione dell’albero segue un percorso il più naturale possibile, alternando periodi di produzione massima a periodi di riposo. A garantire una produttività costante è una suddivisione del terreno in 4 parti uguali e una raccolta delle olive secondo una rotazione ben studiata.

Uliveti plurisecolari fonte primaria di un olio d’oliva superiore, frutto di un’agricoltura interamente biologica. Tra le quattro varietà di olio extravergine di oliva ricordiamo:
 
  1. Olio extravergine d’oliva delle Pendici: un olio a bassa acidità, spremuto nel periodo di ottobre quando avviene la raccolta a mano delle olive presenti sulle pendici di questi rami d’ulivo. Si caratterizza per il suo profumo delicato ed un gusto dolce tutto da scoprire.
  2. Olio d’oliva biologico degli Dei  è l’olio denocciolato ottenuto dalla molitura delle olive precedentemente private dal loro nocciolo. Il suo nome ha origine antiche che risalgono ad un trattato del I secolo d.C. in cui si distingueva tra l’”olio degli schiavi” e  l’”olio degli Dei”, l’unico ottenuto dalle olive denocciolate.
  3. Olio extravergine d’oliva DOP Trecolline che prende il nome dalle aspre colline nei pressi di Ostuni in cui crescono questi ulivi. In quest’olio, la varietà dell’ogliarola salentina viene integrata solo fino al 30% con altre cultivar coltivate nello stesso territorio. Medaglia d’argento al Biol 2013, si tratta di un olio equilibrato e fruttato facilmente abbinabile a carni e fritture.
  4. Olio d’oliva monocultivar Leccina è tra i migliori oli extravergine d’oliva italiani, segnalato nel 2009 anche dalla guida Slow Food. Un olio extravergine dalle eccellenti qualità organolettiche ed il sapore intenso e fresco così come la varietà dell’ulivo da cui proviene.

Se vorrete degustare il vero olio d’oliva pugliese e immergervi nei profumi e sapori tipici della Valle d'Itria, non vi resta che provare questo “oro giallo” proposto da Masseria Il Frantoio. Esperienza e passione per un'olio extravergine d'oliva tutto da scoprire!