Alla (ri)scoperta del Podolico

Alla (ri)scoperta del Podolico

Scritto da: admin Pubblicato In: Blog Data di Creazione: 2016-02-15 Hits: 885 Commento: 0

La razza podolica è una razza bovina dal mantello di colore grigio scuro pigmentato, per difendersi dai raggi del sole (i suoi piccoli hanno il mantello fromentino, marroncino chiaro simile al cerbiatto, a cui somigliano anche per la vivacità), ha lunghe corna a semiluna nei maschi e a lira nelle femmine che le danno un aspetto rustico quasi selvatico.

Giunta nel nostro paese dall’Oriente Asiatico è ben inserita nel bio territorio. Principalmente utilizzato come animale da traino, piuttosto che da allevamento data la bassa produzione di latte, la meccanizzazione dei lavori agricoli ha determinato la decimazione della razza in poco meno di vent’anni. Ma grazie alla rivalutazione delle proprietà del suo latte, ricco di Omega 3, è stato reintegrato nell’allevamento allo stato brado soprattutto in Puglia, nei territori meno coltivabili della nostra murgia e nelle regioni del sud quali Calabria, Molise, Abruzzo, Basilicata e Campania.

Dal suo latte si produce un ottimo caciocavallo (prodotto tipico della nostra terra di Puglia).

Data la loro alimentazione fatta principalmente di erbe selvatiche ed aromatiche, la carne di colore un po’ più marcato, ha un sapore unico per la sua aromaticità.

Noi di Querceta da anni abbiamo deciso di riprendere l’allevamento di bovino podolico con l’obiettivo di completare la nostra produzione con dei bovini autoctoni.

Il bovino podolico oltre ad essere integrato nel nostro territorio sono di aiuto alla estirpazione delle erbe che crescendo in ambienti non coltivabili riducono la possibilità di incendi e completano la nostra esperienza sia di allevamento che di coltivazione.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER